La Juventus dopo aver battuto il Napoli, spicca il volo, ed ora è a + 6 sugli azzurri, che sono usciti dallo Juventus Stadium con onore, e senza aver subito la gara, e il dominio bianconero, come parecchi media avevano previsto. Dopo il gol di Mertens, il Napoli ha tenuto il campo, anche sfortunato, con il palo di Zielinski, poi Cristiano Ronaldo e non solo hanno indirizzato la gara come sappiamo.

Anche ieri, nonostante il valore e la supremazia tecnico.fisica dei bianconeri, una certa differenza di trattamento arbitrale c’è stata. Banti di Livorno, non ha usato i cartellini nel modo giusto, soprattutto quando il capitano della Juventus Chiellini, fa una “parata” a centrocampo per poi ammonire Mario Rui, col pestone all’esperto Pjanic in materia.

Nella ripresa, nonostante il vantaggio con Mandzukic il Napoli non si arrende, ma verso la metà della gara, con l’espulsione del terzino portoghese, con fallo su Dybala, l’arbitro s’è visto circondato dai bianconeri. Infatti Banti, non aveva preso la decisione direttamente, la pressione l’ha portato ad ammonire per la seconda volta Mario Rui, e cacciarlo fuori dal campo.

Si mette inoltre la testata di Bonucci, solo ammonito (se fosse accaduto a Milano l’anno scorso 2 giornate per condotta violenta non gliele levava nessuno) ed il Napoli resta in 10. E Cristiano Ronaldo, in fuorigioco, spara il pallone verso la porta, perdendo tempo. Perché Banti non l’ammonisce? Il portoghese sarebbe scoppiato in lacrime? Non lo sappiamo. Ma in Italia, sappiamo, il sistema arbitrale non è ai massimi livelli, e non c’è equità di giudizio.

Il Napoli comunque c’è, e solo in 10 uomini è crollato.

 

(fonte foto: internet)